header_image
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Caratteristiche organolettiche

Il disciplinare di produzione prevede, per il Fiano di Avellino docg, l’uso in prevalenza del vitigno Fiano, minimo 85%, con l’eventuale aggiunta di Greco, Coda di Volpe bianca e Trebbiano toscano fino ad un massimo complessivo del 15%. Titolo alcolometrico volumico totale: 11% minimo. Una volta versato nel bicchiere, il Fiano di Avellino esibisce un colore giallo paglierino intenso che racchiude un odore persistente, fruttato, con aromi di pesca e di frutti tropicali oltre che un retrogusto di nocciole tostate. Ha un sapore fresco e armonico, e in bocca è caldo, sapido, di corpo, per una gradazione minima di 11,5°. La sua struttura gli consente un invecchiamento prolungato.

Può essere conservato anche per 5 o 6 anni, lontano da fonti di luce, in posizione orizzontale, a una temperatura costante fra i 10 e i 15°.

  • Advanced Search

    € 0 a € 500.000